Maschere Veneziane: storia

Il primo documento dove si accenna alle maschere veneziane risale al tredicesimo secolo, ma la loro introduzione a Venezia è sicuramente antecedente. Si ipotizza che siano arrivate a Venezia grazie agli scambi commerciali con l’Oriente e quindi molto prima. Sembra quasi che le maschere siano state parte integrante della vita di questa città come se ci fossero sempre state.


L’uso delle maschere veneziane



La nobiltà Veneziana era fatta di avventurieri che avevano costruito la loro fortuna attraverso gli scambi commerciali con l’Oriente. Era gente che amava il rischio e non poteva vivere una vita senza di esso. Con le maschere l’avventura era di nuovo possibile anche in città perché tutto era permesso protetti e celati da esse.

L’utilizzo delle maschere veneziane era talmente diffuso che non si limitava soltanto alla festività del Carnevale, ma anche ad altre occasioni tanto che iVeneziani si mascheravano per circa metà dell’anno.

L’uso della maschera era, inoltre, trasversale nel senso che attraversava tutte le classi sociali permettendo ai nobili di confondersi tra il popolo e rendendo i contatti tra le diverse estrazioni sociali molto più ravvicinati.


Scopri come e quali sono le maschere veneziane autentiche


maschera della bauta

 La più classica delle maschere: La Bauta


Quando e dove



Precisamente nel 1700 le maschere veneziane venivano indossate da Ottobre a Giugno escludendo i giorni dell’Avvento e della Quaresima. In alcuni luoghi la maschera era obbligatoria per legge, ad esempio, nei ridotti, i Casinò locali, si poteva entrare solo se mascherati.

La commedia dell’arte



Di Particolare interesse per le maschere è la Commedia dell’Arte che nasce diventa popolare nel 1500, nella quale l’attore, principale protagonista, indossa delle maschere “fisse”.
In questo tipo di teatro i dialoghi sono quasi totalmente improvvisati e si sviluppano su una traccia detta “canovaccio”.


Una rivoluzione della Commedia dell’Arte fu introdotta da Carlo Goldoni proprio a Venezia. Nelle sue commedie i dialoghi, infatti, non sono più improvvisati ma scritti dall’Autore e recitati dai personaggi. Nella Commedia dell’Arte l’attore perde la sua identità e diventa la maschera che indossa dando vita a svariati personaggi.


Scopri le nostre maschere della commedia dell’arte

Pantalone
 La nostra maschera di Pantalone


Approfondimenti:

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

2 thoughts on “Maschere Veneziane: storia”

  1. Un artigiano autentico che detiene un sapere artistico e culturale antico. Una persona gentile e disponibile che, nonostante stesse lavorando, ci ha illustrato una breve storia sulle maschere veneziane. Dalle origini, agli usi, dal teatro al carnevale. Immensamente grazie
    Vincenzo, Francesca, Pietro

  2. J’ai trouvé cette boutique par hasard, et le hasard a bien fait les choses ! J’y suis retournée 3 fois pendant mon séjour et ai acheté des masques à chaque fois ! De véritables chefs d’oeuvre ! Des merveilles ! Le plus beau est en plumes de chapon. Merci de votre accueil et de votre gentillesse. Je reviendrai avec un grand plaisir. Très belle rencontre !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *